+39 - 0432 530 805

* Chiamaci dal lun-ven 16:00-20:00

La malocclusione è frequentemente determinata, o comunque aggravata dall'abitudine che si protrae oltre tempo a succhiare, ad esempio il dito o il ciuccio, e dalla tendenza del bambino ad assumere atteggiamenti a bocca aperta. 

La prevenzione ortodontica è un importante fattore di salute per l'organismo poiché ci sono situazioni che, se trattate precocemente, possono risolvere direttamente il problema o ridurre l'entità del trattamento ortodontico successivo.

Caso clinico di paziente di 7 anni
           
 

Trattamento ortodontico in due fasi in giovane paziente di 7 anni che presenta una discrepanza dento alveolare, protrusione del mascellare superiore, arcata superiore contratta e affollamento dentale. Nella prima fase di trattamento l'obiettivo è di recuperare un corretto rapporto tra le due arcate dentali attraverso un trattamento non estrattivo. E' stata applicata un'apparecchiatura fissa in associazione ad un apparecchio funzionale.Un trattamento ortodontico in due fasi dipende da situazioni legate alla posizione irregolare dei denti, permanenti o da latte, su un'arcata o su entrambe le arcate.

La loro correzione mediante un trattamento ortodontico intercettivo determina il miglioramento sia dei tessuti duri che dei tessuti molli dell'apparato masticatorio di vostro figlio/a.

Situazioni di grave disallineamento degli incisivi posso portare, se interecettate, a soluzioni non estrattive in una fase successiva della dentizione.La correzione di una protrusione superiore, come in questo caso clinico, riduce tra l'altro, il rischio di frattura da trauma dei denti frontali eccessivamente protrusi.

 

 


Caso Clinico 8 anni
                                                                                                
 
Pendulum e Nance sono 2 apparecchi fissi invisibili perchè sono all'interno della bocca sul palato e servono a posizionare